4

Con il tappone del Col Rodella si è conclusa oggi la 13^ Traslaval. Un bel sole ed il cielo azzurro ci hanno accolto questa mattina alla partenza. Primi tre km lungo la forestale che porta a Canazei e poi subito in salita per i restanti 7 km. Tratti corribili si sono alternati a punti con pendenza superiore ma sempre con uno stupendo panorama sulle dolomiti più famose di sempre. Percorso molto bello che si poteva gustare solo se in forma e ben allenati. Personalmente ho cercato di partire cauto ma ho avuto comunque una crisi verso metà gara. Poi a circa 3 km dall'arrivo mi sono sbloccato e ho recuperato alcune posizioni. Va bene così, è stata una bella settimana e una gara fantastica organizzata alla perfezione. Anche se la prestazione non è buona rimane comunque un ottimo allenamento. Come raccontato ieri rispettato il pronostico per Cinzia. Perde la quarta posizione assoluta superata da Francesca Scarselli che in salita è molto performante anche quando sembra non essere in palla come quest'anno. Bisogna però dare adito a Cinzia di aver combattuto egregiamente per tutte le tappe. La Traslaval è proprio la sua gara prediletta e ogni anno ottiene risultati di alto livello. Abbiamo altri valbossini premiati grazie anche al fatto che quest'anno vengono dati riconoscimenti ai primi quattro di ogni categoria. Di seguito elenco il risultato di tutti i nostri portacolori.

Femminile:

Cinzia Passera 5^ ass. 4^ cat BF

Anna Reggiori 39^ ass 4^ cat EF

Morena Romani 48^ ass 5^ cat FF

Natalina Dal Forno 49 ^ ass 2^ cat GF

Elena Vicario 61^ ass 7^ AF

Maschile:

Edoardo Romani 62° ass 1° cat GM

Gianni Zonca 63° ass 4° cat FM

Giulio Lozza 69° ass 6° cat FM

Mario Perucchini 73° ass 7° cat FM

Andrea Poggioni 79° ass 14° cat CM

Angelo Colli 120° ass 12° cat FM

Gerolamo Bernasconi 319° ass 24° cat HM

Desidero menzionare un amico della Valbossa che anche quest'anno ha ottenuto un bellissimo risultato. Parlo di Franco Chiera, per tutti Franchino. In quinta posizione fino a ieri ha dovuto cedere a due atleti più performanti in salita chiudendo quindi in settima posizione assoluta ma verrà premiato come primo di categoria visto che non è possibile cumulare i premi con quelli dei primi cinque assoluti.

Lo scorso anno mi sono innamorato della Traslaval e quest'anno ho rinnovato l'amore per la gara, per la valle di Fassa, per le stupende Dolomiti, per le prelibatezze culinarie. Spero che altri valbossini in futuro riescano ad unirsi al gruppo in quanto è una gara adatta a tutti, i percorsi sono sempre sicuri e il fondo regolare anche se sterrato senza difficoltà tecniche.

Buone corse a tutti.

Il Poggio

4 commenti
  1. president 1 luglio 2011 21:24  

    E' andata in archivio una cinque giorni di sport e divertimento nella splendida cornice della Valle di Fassa.La gara di corsa in montagna ha animato i sentieri e le montagne fassane dal 26 giugno al 1 luglio.Questa edizione che ha offerto, lungo gli oltre 65 km affrontati, nell'arco di una settimana, sfide avvincenti e spettacolari disputate da oltre 500 atleti.Come sempre i nostri "porta colori" hanno onorato la nostra società.Complimenti di tutto cuore a tutti ed un saluto particolare all'amico Franchino. Un doppio grazie ad Andrea per aver commentato tutte le tappe e per esserci sempre aggiornati con le relative posizioni.

  2. franchino 2 luglio 2011 00:00  

    Grazie per la menzione Andrea e per la compagnia nel giorno di riposo. Qui siamo in due anzi in tre tenendo conto anche di Costanza ad essere innamorati della val de fascia... tocca tornarci più spesso!

  3. STEFANO 2 luglio 2011 19:20  

    bravi, bravi...ho visto sulle foto come correvate!!!
    complimenti a tutti
    Styv

  4. Il Poggio 2 luglio 2011 21:59  

    Da segnalare anche che la Valbossa si è clessificata quarta squadra!!!!