10

SCARPONE LUVINATESE

Pubblicato il 5.5.09

01 Si è corsa come ogni anno il 1^ maggio la 3^edizione della skyrace campo dei fiori e la 45^ edizione dello scarpone luvinatese (la prima corsa è datata 1972) che rappresenta una delle prove più leggendarie dell’intero panorama di corse del varesotto.                               Il nome già di per sé evoca immagini eroiche di quando davvero si scarpinava in montagna e le calzature erano pesanti scarponi e non la scarpetta super tecnica e fantascientifica che promette al solo indossarla miglioramenti di secondi al chilometro.  La storia dello scarpone ha inizio a Luvinate quando gli abitanti delle località del Parco del Campo dei Fiori si sfidarono in una corsa istintiva che parte dal centro del paese e attraverso un sentiero durissimo arriva fino all’osservatorio in cima al monte del Campo dei Fiori che domina la città di Varese. Ora gli atleti al via non sono più dei corridori dilettanti, ma insieme a questi naif ci sono veri e propri specialisti; nell’albo d’oro compaiono infatti i nomi dello svizzero Soler, del varesino Broggi (con 14 vittorie consecutive) di Giardiello e di Oukrid che anche questo anno domina la gara.  La corsa inizia con una ripida salita asfaltata passa poi da casa Zimbella, Sass dul Signur, Grotta Laveno, strada militare al Forte d’Orino (unico km pianeggiante) e infine Osservatorio. Non raggiunge i 6 chilometri ma si percorrono circa 800 metri di dislivello con una pendenza media del 15,5% .                                                                   La sky non l’ho mai corsa quindi non saprei che dire ma dalla faccia degli arrivati si può certo capire che non deve essere stata una passeggiata lascio quindi la parola ha chi ha corso.

CLASSIFICA SCARPONE

Ouhrid Lhoussain 39.19

Ponti Luca 39.45

Hayman Mark 42.46

 

Clerici Cristina 45.42

Masciocchi Elisa 46.18

Bellorini Ombretta 51.50

 

CLASSIFICA SKYRACE CAMPO DEI FIORI

Proserpio Paolo 2.27.23

Zarantonello Marco 2.35.32

Toniolo Mauro 2.39.39

 

Skejo Helle 3.02.56

Santanbrogio Mirella 3.50.35

Zanzi Martina 4.02.44

Dei Runners in gara da segnalare l’ottima prestazione del nostro presidente che chiude la sua fatica in 3.33.03, e degli specialisti Poggioni Andrea 3.22.07 e Crosta Silvano 3.46.25 mentre nella gara corta hanno difeso i colori sociali Colli Angelo (57.42), Giamberini Giovanni (57.43), Vicario Marco (58.34), Brusa Roberto(58.49).

Kiaretta

10 commenti
  1. scheggia97 5 maggio 2009 18:51  

    Brava kiaretta, un po di lustro alla gara piu' particolare del varesotto !!!
    Saluti

  2. kiaretta 5 maggio 2009 19:53  

    i complimenti vanno a te che su questa salita (e non solo)hai lasciato un segno indelebile!!buona serata

  3. silvanoc 5 maggio 2009 20:13  

    Grazie Kiaretta per lo specialista .... anche se la mia Sky si è conclusa con un tempo cronometrico da buttare, sicuramente ho imparato qualche cosa !!!!
    Ottimo il tempo del presidente.

  4. Unknown 5 maggio 2009 21:44  

    ehi bello rivedere nelle classifiche martina zanzi!...

  5. Il Poggio 5 maggio 2009 21:55  

    Grazie Kiara, la mia gara è stata più che altro un allenamento lungo con ancora nelle gambe il trail di cinque giorni prima, infatti il mio tempo lo certifica. Ho faticato abbastanza in salita recuperando un pò in discesa. Ho corso la prima parte insieme alla prima donna Helle Skejo poi a Orino ho rallentato molto perchè temevo l'ultima salita e ho fatto bene. Al termine ero molto affaticato ed ho sofferto abbastanza il primo caldo. Di certo non è stata una scelta giusta quella di partecipare a così poca distanza dal trail visto che le mie capacità di recupero non sono come quelle dello Zar. Vabbè, sbagliando si impara. Ciao a tutti. Il Poggio

  6. MISTER 6 maggio 2009 13:45  

    ma...è quella Martina Zanzi o un'omonima??

  7. Max 6 maggio 2009 17:19  

    Ueee Mister, ti stai già scaldando?
    e anche se fosse?

  8. president 6 maggio 2009 23:26  

    Che lo "Scarpone" sia sempre stato un percorso duro, lo si può notare dall'esiguo numero di atleti che vi prendono parte, che non è mai stato di molto superiore a 100, pur essendo ormai arrivati alla 45^a edizione di questa gara. Ma quest'anno, oltre che per l'arduo percorso, la giornata è stata memorabile soprattutto per la benevolenza del tempo: infatti sia da Campo dei Fiori che dal Forte di Orino si poteva godere dello splendido panorama offerto da tutti i laghi , dalle valli del luinese e dalle montagne svizzere.
    Questa è stata la terza edizione dello SKY RUNNER del Campo dei Fiori e, per me,la seconda volta in cui mi sono cimentato in questo percorso così impegnativo, che ho portato a termine con molta fatica e, ahimè, con 10 minuti in più sul tempo dello scorso anno.
    Proprio per questo, ringrazio la Chiara ed il Silvano per il loro apprezzamento...troppo buoni!!!

  9. MISTER 7 maggio 2009 10:23  

    Se è lei sarà 2 anni che non corre, pronti via fa lo scarpone.........wow!!!!! Complimenti

  10. Il Poggio 7 maggio 2009 11:01  

    Ciao Mister, si è lei ma mi ha detto che non ha mai smesso di fare attività e negli ultimi mesi corre circa 50km la settimana. Ora si vedrà se torna la voglia di gareggiare come prima. La skyrunner voleva provare a farla e al limite si sarebbe fermata ma le ho consigliato di portarla a termine comunque visto che essendo solo tre donne avrebbe preso il premio. Ciao. Il Poggio