18

Traccia Bianca 2009

Pubblicato il 1.3.09

DSCN0470

Pubblicate tutte le foto della trasferta all’Alpe Devero.

Classifica degli amici della Valbossa / Team Yeti.

Pos. Nome Tempo
     
ZARANTONELLO MARCO 0.32.37
20° TREMEA FLAVIO 0.37.16
31° PILOTTI CLAUDIO 0.40.46
37° POGGIONI ANDREA 0.41.15
39° COLLI ANGELO 0.41.39
41° DE LUCA ANGELO 0.42.38
50° PASSERA CINZIA 0.44.08
54° ORLANDI ROBERTO 0.44.27
56° VICARIO MARCO 0.45.04
57° RIZZI GABRIELE 0.45.08
60° PESENTI GILDA 0.45.38
72° GERVASONI MANUEL 0.47.09
81° CASON CLAUDIO 0.47.40
86° QUARTESAN CHIARA 0.48.07
91° DI GREGORIO ELISABETTA 0.48.57
108° COSTANZO GIUSEPPE 0.50.40
114° TARTARI MARIA 0.51.47
118° REGGIORI ANNA 0.52.10
122° BUA ROBERTO 0.52.37
123° BRUNENGO AGOSTINO 0.52.52
124° COLOMBO MASSIMO 0.53.02
126° GRISOTTO RITA 0.53.30
143° GRISOTTO MONICA 0.55.55
144° RODARI LIZIA 0.55.58
161° BINELLI LIVIO 0.58.10
163° MANTOVANI ORNELLA 0.58.18
164° CERUTTI GLORIA 0.58.28
175° TREVISAN GIUSEPPE 0.59.58
180° SALALANDIN ALESSIO 1.01.02
192° COZZOLA ANTONELLA 1.03.02
482° CERIANI MARCELLO 1.32.34
671 MOIA IVAN 1.41.40
844° MORONI DAVIDE 2.09.38
845° MIRATA MAURIZIO 2.09.41
850° PELLEGATTA DANIELA 2.11.02
851° STECCHI RENZO 2.11.04
952° GALLAZZI PAOLO 2.23.17

18 commenti
  1. Anonimo 1 marzo 2009 20:34  

    Belle foto !!
    Complimenti al numeroso gruppo dei ciaspolatori Valbossa

  2. Anonimo 1 marzo 2009 21:11  

    Già presente al solito posto anche il mio commento.
    Ciao
    Davide

  3. Anonimo 2 marzo 2009 17:51  

    ciao Fiurash complimenti per il commento posso aggiugere che secondo me la ciaspolata del Devero è unica, infatti la località, il paesaggio, il percorso la discesa nel bosco fanno di questa gara qualche cosa di spettacolare. In quanto al risultato di ieri ti svelo il segreto. Gilda e Yeti si erano accordati per batterci ma io ho fatto una settimana di ritiro al Brinzio .
    cioa Davide in bocca al lupo per domenica
    Complimenti al fotografo (come al solitito ci sono dei raccomandati)

  4. Max 2 marzo 2009 17:57  

    I raccomandati sono quelli che vanno alla mia velocità.
    Se, qualche volta, vorrai rallentare un pochino, vedrai che ci sarà anche la tua foto.:-)

  5. Anonimo 2 marzo 2009 21:17  

    Bravo TILLO,sei in formissima!

  6. Anonimo 2 marzo 2009 22:23  

    Sì belle foto, ma avete ripreso kiaretta prima e dopo pranzo ma nessuno ha fotografato le sue mitiche e uniche ciaspole.
    Grande kiaretta la più originale, stasera per me uscita defaticante di 37min di cui 33 stringendo i denti dalla fatica poi per fortuna mi son sciolto, fortuna perchè ero arrivato vicino a casa e non avrei proseguito.
    Ciao

  7. "Lo zio" Gabry 2 marzo 2009 22:32  

    Allora, che dire della prima ciaspolata di un "only asphalt" come me?
    ottima esperienza, meglio del previsto, unico neo, le ciaspole a noleggio che continuavano a sganciarsi...però, figata ragazzi, scenario da favola, ogni tanto una gara così ci vuole, ti libera la mente, è proprio una cosa diversa dai soliti percorsi, dalla monotonia della pista, da provare e ripetere!!

    Per inesperienza sono partito troppo forte, mi gestirò meglio la prossima volta, quando torturerò fiurash e il tillo con il mio grido di battaglia "only asphalttt!!"
    Ciao a tutti

  8. Anonimo 2 marzo 2009 22:54  

    Zio, ti aspetto ;) però voglio un altro urlo ONLY ASPHAAAALT alla Rocky nel punto più difficile oggi ripensandolo son partito a ridere tre volte.
    Hai visto che quello che ti avevo descritto al telefono era vero? Quando torni a casa stai meglio, è il fascino della montagna e/o forse della neve

  9. Max 2 marzo 2009 23:01  

    Tanto per essere in tema di defaticamento leggero, oggi ci è giunta in redazione la notizia che il nostro Cuoco volante si è "fatto" il giro del lago 2 volte partendo da casa.
    Fanno in totale circa 70 km. IMPRESSIONANTE!
    e per non contraddire il dott. Speciani ha consumato solo una mela e un gel.
    Non ho parole!

  10. Anonimo 3 marzo 2009 08:08  

    Ciau, niente da aggiungere il Devero è un posto fantastico, sarà perchè ho trascorso nella baita di Codelago assieme a mio nonno gran parte della mia infanzia (mi sento un po Heidi)oppure per le tante giornate trascorse con amici e famigliari, ogni volta entra un pò di serenità nel cuore.
    L'unica pecca è stata non aver incontrato il dott.House...fiurash,fiurash cosa mi combini??? Le ciaspole molto vintage sono bellissime ma che fatica senza ramponi salivo appoggiando tutto il piede, scivolavo indietro e in discesa un ruzzolone dietro l'altro. Ancora oggi non mi è passato il mal di gambe!!!

  11. Il Poggio 3 marzo 2009 09:30  

    Direi che gli allenamenti di Marco sono proprio impressionanti. Fatico al pensiero di fare quei km in gara ma reggerli in allenamento è ancora peggio, sicuramente fisicamente ma per me soprattutto mentalmente.
    La gara del Devero è sempre molto bella, indipendentemente dal risultato la trovo sempre rilassante. Peccato per il brutto tempo di quest'anno ma tutti i metri di neve hanno ripagato lo stesso l'occhio. Ciao a tutti. Il Poggio

  12. Anonimo 3 marzo 2009 11:56  

    E' la seconda volta che mi cimento con le ciaspole e devo dire che mi sono divertita molto e la compagnia è sempre ottima. Il mio risultato però non mi soddisfa, per questa volta ho la scusante delle ciaspole a noleggio il mio piede ballerino mi impediva di spingere. Ho preso la mia decisione "le acquisto" e lancio una sfida: amici valbossa la rivincita alla prossima gara (speriamo di non pentirmi, perchè non avrò più scusanti!)

  13. Anonimo 3 marzo 2009 13:30  

    Binda diceva "ghe voerun i garuni" altro che racchette ipertecnologiche..il buon vecchio uomo di Similaum o come si chiamana, vagava su e giù per le sue lande nell' Alta Val Pusteria con pelli di minchiosauro ai piedi senza tanto lamentarsi..eeeh questi giovani d'oggi!
    Va che vi sto burlando...non ciapatevela dai....
    A vedervi così felici, mettete quasi invidia a chi dopo una piedidorata ha le pive lunghe ed è sempre insoddisfatto.
    E'una divertente alternativa stagionale alla (ogni tanto) monotonia del tacco-punta sul bitume.
    Bisognerebbe ideare racchette per tutti i periodi dell'anno...sulla neve d'inverno, sui prati in primavera, sulla sabbia d'estate e sul fogliame in autunno, che ci puoi giocare a tennis, a ping-pong, farci le uova in cereghin, schiaccare le mosche, far....................
    Cmq bravi tutti.

  14. Anonimo 3 marzo 2009 17:08  

    proprio bella questa foto! ma noi dove eravamo???

  15. Anonimo 3 marzo 2009 17:25  

    fff guarda che dallo scorso anno a Cattolica il rimo week-end di giugno c'è la ciaspolbeach, corsa con ciaspole sulla spiaggia.
    Io non andrò mai perchè adoro la neve e la montagna, anche il mare mi piace ma non dove è caotico come la riviera adriatica, però gli organizzatori della ciaspolata di Fondo nella Val di Non si sono spostati in riviera per un evento al caldo e hanno portato le stesse ciaspole.
    Ciao

  16. claudioc 4 marzo 2009 15:54  

    ciao a tutti e veramente molto bello vedere tutte quelle persone con le ciaspole ai piedi la corsa veramente emozionante faticosa ma molto appagante e che dire del gruppo della valbossa veramente eccezzionale ciao a tutti claudio

  17. Anonimo 4 marzo 2009 18:32  

    Siamo proprio un bel gruppo!!!!!!complimenti a tutti.Il culo è del salumaio,lo visto mentre si cambiava.Rita attrezzati perchè il max vola.

  18. Max 4 marzo 2009 22:55  

    Invidioso!
    Da quando hai cominciato a guardare il culo ai maschi?