7

BETTELMAT SKY RACE

Pubblicato il 17.7.12

Domenica 15 luglio, levataccia sveglia alle 5,30, alle 6 con Stefano, Styv, presidente e Gianpaolo partenza per Riale dove alle 8,30 parte la skyRace Bettelnatt da 33km. Io e Styv optando per la 22km partiamo 15 minuti più tardi.

E’ una domenica normale, tempo bello corsa in quota mangiata e ritorno, ma non lo è per me.
Dopo più di 2 anni, con problemi di salute vari il fatto di essere li alla partenza di una sky è un fatto quasi miracoloso, eppure eccomi emozionato come un ragazzino. Si parte, mentre salgo verso i 2500mt del passo del Gries ho tutto il tempo di godermi lo spettacolo, di pensare a qualche amico molto più in difficoltà e sfortunato, a qualche delusione recente, nel frattempo inizia a piovere mi fermo indosso il mio goretex e proseguo. La pioggia gelata picchia sulla faccia e il vento contrario mi rendono difficile la salita. Finalmente il passo, mi fermo al ristoro e poi via verso il passo S. Giacomo attraverso parti innevate. Devo dire che in questo tratto di cresta corro senza troppa fatica. Parlo con Ivan e mi dice che si sta allenando per il TDG, mi sento quasi a disagio eppure ad un certo punto perde terreno. Arrivo al S. Giacomo mi fermo al ristoro mi disseto con tre bicchieri di coca e riprendo. Costeggio il lago Toggia su uno sterrato in leggera discesa, la fatica inizia a farsi sentire. Arrivo alla diga e iniziano gli ultimi 2km di discesa ripida, sono alla frutta ma dopo 3h e 10m eccomi all’arrivo. Come dicevo non è un giorno normale, in questi due anni ho pensato che fatiche simili non fossi più in grado di sostenere per questo mi sento felice come un bambino.

Un bel piatto di pasta una birra due chiacchere con gli amici del Verbano, della 3v e dei runner varese, con Maurone 4, Maurizio Mora 5, Marco 9, Alberto 10. Noi valbossini eravamo numerosi io, Styv alla 22 ; Marco, presidente, Stefano, Gianpaolo, Silvano, Andrea e Alberto alla 33; Giovanna e poggina alla 8 e Gilda fotografo senza batteria.

Mi ripeto è stata una domenica speciale e mi sono divertito un sacco.

Tillo

image  image image

Altre foto seguiranno a breve

7 commenti
  1. Massimo Colombo 17 luglio 2012 16:39  

    Bravo Tillo, belle parole.
    Sono contento per il tuo rientro in piena forma.
    Sei come il buon vino, più invecchi ...

  2. Runnolo 17 luglio 2012 17:10  

    Un racconto pieno di entusiasmo, mi spiace non esserci stato ma ero al trail del lago di Como...Dopo scrivo qualche riga in proposito.
    Ciao!

  3. Anonimo 17 luglio 2012 17:32  

    Bravo Tillo mai mollare! Una delle mie solite storte mi ha rovinato la prestazione che comunque era quel che era ma la piccola bufera di neve su in alto mi ha fatto godere come un riccio! Viva l'alta montagna! Bravi tutti.
    Alberzek

  4. DualMarco 17 luglio 2012 18:40  

    Grande Tillo!!!!
    dual

  5. Silvano 18 luglio 2012 11:40  

    Grande ....
    adesso pensiamo alla px :
    http://www.mozzafiatoskyrace.it/it/index.asp

  6. Anonimo 18 luglio 2012 17:40  

    AAA

  7. Rita 19 luglio 2012 09:35  

    Bravo Tillo!
    Dalle parole scritte nel tuo articolo, si percepisce entusiasmo e felicità. Questa esperienza ti ha ridato carica e fiducia in te stesso!