4

Di Runnolo

image Lo chiamano “supercorto”, ma propriamente corto non è; i numeri dicono che i km sono 36 ed il dislivello positivo 2090 m., insomma, un Trail a tutti gli effetti, per quanto molto meno impegnativo del percorso lungo, 110 km e D+ 6300 m. (!!!).
Partiamo da Argegno, grazioso paesino adagiato sulle rive dello splendido Lago di Como, e subito affrontiamo il tratto in salita più impegnativo del Trail, che ci porta a Pigra.Provvisto degli oramai irrinunciabili (in salita) bastoncini salgo bene, e sento che le recenti Sky-race “solo salita”mi hanno fatto bene.
Malgrado la partenza alle 11.00, non fa caldo ed il cielo è nuvoloso, e ci prendiamo pure un paio di scrosci di pioggia.L'ambientazione sarebbe idilliaca, ma più si sale e più entriamo nelle nuvole, quindi poche possibilità di ammirare i panorami circostanti;anzi, fatemelo dire: metà del mio sangue è “laghè”, precisamente di Menaggio, quindi per me il Lario (vero nome di questo bacino) è il lago più bello al mondo!
Tornando alla gara, prima del rifugio Venini, c'è qualche problema di orientamento, e si verifica una buffa situazione: due gruppi di trailers su due sentieri diversi si ricongiungono; fino a lì era praticamente solo salita, quindi è difficile pensare a tagli di percorso, perlomeno voluti, e tutti ci guardiamo dubbiosi.
Ormai la gara è a quota 1200-1400 m slm e si corre immersi nelle nuvole, fa un po' fresco e bisogna stare concentrati sui segnali (ottima idea quella dei coriandoli sui sentieri, così si guarda per terra, come si conviene per una gara fuoristrada).Non ci sono più di 5 m di visibilità, si attraversano trincee della linea Cadorna (con tanto di sottobosco di perfide ortiche...) e mandrie di vacche che ci guardano perplesse fino al Monte Crocione (massima quota del Trail, 1700 m slm).Da lì in poi c'è una fantastica downhill di 1500 m D- fino a Menaggio, con un lungo tratto di singletrack a tornantini, divertentissimo, ma un po' stretto ed esposto, da affrontare con attenzione se non si vuole arrivare al traguardo in 10” netti (ma poi ruzzolando giù si straccerebbe il pettorale e ci sarebbe squalifica!!!), insomma, non ci tengo poi tanto!!!
A parte gli scherzi, si attraversa una buia galleria di roccia trasudante umidità, di circa duecento metri, che da bambino ero convinto fosse abitata dai più truculenti mostri, ed effettivamente anche ora ha un aspetto vagamente sinistro ed inquietante...
Ed eccomi al traguardo di Menaggio, ora con un bel sole estivo, chiudo in 4h e 40' rispettando le mie aspettative di stare attorno alle 4 h e 30', mi dicono 28°posto, sono stanco e felice.
Meno soddisfatto dell'organizzazione: nulla dico sulla segnaletica, dato che correva voce di bendelle spostate o tolte nella notte per la geniale opera di qualche...(beep, meglio autocensurarmi), e non è la prima volta che sento di simili bravate (sarebbe utile far partire un paio di ore prima della partenza ufficiale un volontario che percorra tutto il tracciato per controllo, non so se sia prassi acquisita farlo, ma si eviterebbero problemi), ma:
-Perchè far partire un Trail estivo nelle ore più calde?
-Perchè il ritiro pettorali è a Como (start del giro lungo) e non ANCHE ad Argegno (start del Supercorto)?
-Se la premiazione è prevista alle 20.30, perchè a quell'ora non è stata svolta né c'era qualcuno dell'organizzazione che desse delucidazioni?

Per il resto tutto bene, ma queste sono pecche organizzative di rilievo.

Ciao!

4 commenti
  1. Silvano 18 luglio 2012 13:14  

    Bravo Runnolo ...
    bel tempo

  2. tillo 18 luglio 2012 13:40  

    ho capito perchè sei andato a Menaggio, da mezzo "laghè" senti il richiamo.
    ma non avevi detto basta salita ?
    complimenti

  3. Massimo Colombo 18 luglio 2012 14:31  

    L'ottavo nano "Runnolo" non poteva fare che il Supercorto. :)
    Bravissimo.

  4. Anonimo 18 luglio 2012 18:52  

    Bravo complimenti! E' un bel trail che però farei volentieri a inizio primavera o tardo autunno con maggiori probabilità di fresco e tempo limpido. Anche l'anno scorso ci sono stati problemi organizzativi ma poco alla volta si stanno migliorando. Ciao.
    Alberzek