1

WEEKEND VALBOSSINO

Pubblicato il 23.5.16

imageDopo la bella e riuscita serata di giovedì con la Monclassic, eccoci a raccontare un altro fine settimana ricco di soddisfazioni per i nostri colori sociali.

E partiamo da Ternate, dove era in programma la 2º edizione della L'ago di Comabbio Run-Corri per SAMIA", valida come 12ª prova del circuito del "Piede d'Oro", organizzata dal GAM Wirphool.

La compagine femminile valbossina anche in questa prova ha fatto il pieno. A partire da Sabina Ambrosetti, che si aggiudica il primo posto bissando il successo dello scorso anno, a cui facciamo i complimenti e gli auguri, visto che ieri era il suo compleanno! A seguire dietro di lei, Marta Dani al 3º posto, Stefania Abbiati 6ª, Monica De Santis 7ª, Barbara Pierini 8ª, Silvia Macchiella 9ª e Valentina Vignola a chiudere la Top Ten femminile al 10º posto. Insomma, nelle prime 10 posizioni, ci ben 7 super Valbossine. Complimenti!!!

Queste le foto degli arrivi valbossini

image

E continuando con i risultati femminili, andiamo a Torino dove si correva la "Turin Half Marathon". Presente la nostra Lady di ferro Rita Grisotto, che termina la sua prova all'11º posto femminile con il tempo di 1:35'49" e con il il primo posto di categoria SF50. Bravissima!!!

image

È qui lascio la parola a Valentina Vignola con la sua CRONACA ROSA:

"Buon lunedì Runners! Questa mattina, sento il richiamo della penna rosa e non posso esimermi dall’ascoltarlo: la cronaca s’ha da fare! Innanzitutto vorrei balzare nel recente passato per omaggiare le prestazioni dello scorso sabato sera, sottolineando il 1° posto di cat. per la nostra piccola grande Rita alla 10k chrono di Monza e la tenacia di Monica che ha partecipato, se pur ancora infortunata e ancora la domenica mattina, a Somma, nella competizione valevole per il pdo, stravince Sailor Sabi ed arriva, al settimo posto, anche Barbara, sempre piu’ forte.

Proseguendo, in settimana, nella serale di casa nostra, la Monclassic , storicamente splendida ed impegnativa, ancora due Sciure premiate: Sabi prima e Rita ottava. Molto bene!

Ma parliamo di questo fine settimana: vorrei dedicarVi un pensiero che ritengo essere il centro di queste poche righe, riportando le Vostre menti all’idea che ciascuno ha della competizione. Quante volte ci è capitato di gareggiare “ insieme “ ad un’amica, ad un compagno di squadra, ad un conoscente dell’ambiente e quante volte invece ci siamo promessi di correre nella nostra solitudine per fare il tempo, per fare il piazzamento? Personalmente, il mio approccio è sempre stato quello di vivere la corsa in compagnia in stile take it easy, ma con il passare degli allenamenti e delle gare, proprio in queste due settimane di rallentamento causa infortunio, ho riflettuto su quanto la competizione e la voglia di risultati si siano impossessate anche di me. Ciò che mi solleva e che mi fa sentire un po’ meno vittima del podio è il fatto che se pur in ognuno di noi sia radicata l’energia da combattente, ciò che ci distingue, è la capacità di capire quando debba essere usata e quando accantonata, ovvero trovare il connubio perfetto. Ogni Runner ha il suo modo di vivere una competizione e, a volte, puo’ capitare di sentire di aver vinto anche solo per il fatto di aver rallentato o al contrario esagerato per stare accanto a chi aveva bisogno di supporto. La corsa è uno sport individuale, ma abbiamo una squadra ed è questo che mi emoziona! E per la quarta domenica di Maggio, sul nostro lago di Comabbio, Sailor Sabi a parte, che vola via come un’aquila reale, solitaria e veloce come il vento, le Sciure hanno corso una dietro l’altra, ciascuna la propria gara, ma con la certezza di essere lì insieme a fare una tremenda fatica che, nonostante il primo vero caldo, ci ha portate sul palco in 7 su 10, di cui 5 in un solo minuto. Non so Voi, ma io mi sento meglio se so che la Barbara è lì e vedo la Monica o la Stefania poco più avanti. E’ un po’ come dire: tutti per uno, uno per tutti e poi, tanto, chi piu’ ne ha, trionfa! Ieri è stata davvero una splendida giornata, e per il compleanno della nostra portacolori a cui sono stati dedicati uno striscione ed un affettuoso “tanti auguri “, e per il palco di Ternate colorato di Rosa al 70%; in aggiunta, un’altra volta 1° di cat. alla Turin Half Marathon c’è la Sciura delle Sciure, la Grisotto, che in fase di preparazione della regina delle gare podistiche, non perde un colpo! Ora, per concludere, non posso far altro che domandare a tal proposito la creazione di un nuovo completino in stile “ fashion victim “ da indossare per le occasioni da premio che, ci auguriamo, continuino ad aumentare in maniera esponenziale! Dai Pres. Poggioni, pensaci tu! E da Crugnola è tutto, a Voi Runners.

Valentina"

imageE continuano con il nostro racconto facendo un salto indietro alla giornata di sabato. A Cusano Milanino era in programma la 21ª edizione della "Milanino sotto le stelle", valida come 5ª prova del circuito " CorriMilano", gara su strada FIDAL di 10 km. La sempre in forma Chiara Quartesan chiude al terzo posto assoluto femminile con il tempo di 39'35". Complimenti!

 

 

A Lugano, nella vicina confederazione Elvetica era in programma la Stralugano, che prevedeva due distanze, la 10 km e la mezza maratona.

Nella gara di 10km presente Tiziano Crisci, che chiude la sua prova al 28º posto con il tempo di 38'01".

Nella mezza maratona, presente al femminile Anna Vannetti, 127ª con il tempo di 1:52'46".

Al maschile presenti: Adriano Di Raimo, 197º in 1:32'39"; Dario Corà 220º in 1:33'20"; Gianluca Guidali, 344º in 1:37'50"; Valerio Basso, 740º in 1:52'23". Complimenti a tutti!

Andiamo ora a Morazzone, dove era previsto l'RTO Trail, valido come terza prova del Circuito Trail delle Prealpi Varesine. 2 i percorsi previsti: il lungo di 29 km e 550 mt, e il corto da 14 km e 250 mt. Nella versione lunga, grande prestazione di Stenano Bellini, che chiude all'8 posto con il tempo di 2:20'57". Buona la prestazione di Davide Bisulca, 21º con il tempo di 2:32'02". Presenti anche: Paolo Anese 2:41'54"; Alberto Toletti 3:27'09"; Mauro Rodighiero 3:27'12"; Debora Battilana 3:39'28" e Marino De Filippis 3:45'48". Nella versione corta, presenti Roberto Palermo 9º in 1:02'16"; Giuseppe Russo 15º in 1:06'30" e Pablo Vidale 20º in 1:12'08". Complimenti a tutti!

imageAd Albavilla (CO), 44º edizione del Trofeo Jack Canali, gara nazionale di corsa in montagna, con uno sviluppo di 6,7 km per 900 mt di dislivello. Presente Fabio Di Giacomo, 9º assoluto e 1º Cat SM35/45.

 

 

 

 

Chiudo ricordando l'appuntamento di stasera, 23 maggio, per il giro di prova del Gran Prix della Valbossa in programma domenica 5 giugno. Ritrovo per le ore 19.00 presso la fattoria Canale.

Buona settimana a tutti

 

1 commenti
  1. Vicario 23 maggio 2016 12:26  

    Lunedi o mertedi