1

[image%255B3%255D.png]La tappa di oggi era indubbiamente la più veloce ma non per questo la più facile. Le gambe provate dalla tappa di ieri erano dei pezzi di legno e cercare un ritmo veloce è stato proprio difficile. Gli 11 km odierni prendono il dal parco di Canazei e subito si va a percorrere la pista ciclabile in direzione Marmolada fino a località Penia. Qui inizia la parte con salita; circa 2 km con tratti più o meno ripidi ma molto corribile. Al km 6 si scende fino a tornare lungo il fiume Avisio e lo discendiamo fino a Campitello. Giro di boa sul ponte e si ritorna a Canazei per trovare l'arrivo dopo un ultimo chilometro infinito. Oggi fatico abbastanza a tenere alto il ritmo e quando mi accorgo che mi ha superato il concorrente che in classifica di categoria si trova subito dietro di me decido che non posso mollare in quanto ormai voglio mantenere la posizione. Alla fine mi dà solo pochi secondi così mantengo l'undicesima posizione con un minuto e mezzo di vantaggio sul dodicesimo. Impossibile raggiungere chi mi precede in categoria C in quanto il distacco è ormai di 6 minuti. Diversa la situazione in categoria G dove Giulio Lozza mantiene la terza posizione ma ha solo 20 secondi di ritardo da chi lo precede e sarà appassionante vedere se riuscirà ad agguantare la seconda piazza finale. Mario Perucchini continua a seguirlo in quarta posizione e oggi ha faticato ma comunque tenuto un buon ritmo per tutta la tappa. Tutto stabile per quanto riguarda Gianni Zonca e Angelo Colli che mantengono le posizioni in classifica anche se entrambi hanno risentito della fatica di ieri.

Domani giornata di riposo. Giovedì nuova tappa impegnativa. Saranno quasi 11 km molto ondulati che con continui cambi di ritmo richiedono una buona dose di forza muscolare. Bisognerà pensare bene al ritmo da impostare per evitare di pagare un prezzo troppo alto nel tappone di venerdì. Infatti proprio il tappone negli anni scorsi, in alcuni casi, ha prodotto ribaltamenti di classifica anche tra le primissime posizioni.

Arrivederci alla quarta tappa.

Il Poggio

1 commenti
  1. Cinzia 27 giugno 2012 11:41  

    complimenti a tutti, sinceramente vi invidio un pochino, avrei voluto esserci.
    Andrea, stai andando bene, vista l'operazione al ginocchio, bravo.
    Buona continuazione e divertitevi.

    P.S: Complimenti a Franchino!!!