3

Link interessante a tutti i post anni precedenti che trattano l'argomento
"Maratona Valle Intrasca".

Impegnato nella discesa la mente mi riporta indietro di diversi anni. In questo punto facendo del semplice escursionismo incrociai i concorrenti della maratona della Valle Intrasca. Non sapevo ancora nulla della corsa ma colpito ed affascinato da tali figure agili e veloci saltellanti per il sentiero capii che prima o poi sarei stato uno di loro. E' come se avessi dato appuntamento a me stesso e ora a quasi un decennio di distanza mi vien da gridare: “ECCOMI CI SONO”!
A tratti la pioggerella fine rinfresca piacevolmente mentre procediamo nel fitto della nebbia. Ma sbagliare traccia è impossibile, i volontari sono ovunque, metri e metri di fettuccia sono piazzati nei punti critici e non manca nemmeno un nutrito pubblico che oltre ad incitare ed incoraggiare i corridori indica la giusta direzione.
Questa gara è molto sentita sia dagli atleti che da tutta la zona interessata, si respira del sano agonismo e in amicizia ci si spinge al massimo delle proprie possibilità. Si corre e non si pensa ad altro, oggi nemmeno ci si distrae con il panorama perso fra le nebbie, i ristori preziosi e numerosissimi arrivano sempre al momento giusto, quell'attimo prima di avvertirne la necessità. L'aria sa di bosco bagnato, si gioca sulle pietre scivolose, cuore e fiato al limite, sensazione di libertà, con la consapevolezza di essere fortunati di fare e godere di tutto questo.
L'arrivo è fra le vetrine del centro con gli applausi del rumoreggiante pubblico che mette le ali ai piedi ed emoziona dal primo all'ultimo arrivato. Il ristoro finale è ricco di una tonnellata di frutta e dolciumi ma è solo l'antipasto di un pranzo a buffet ricchissimo e fantasioso capace di saziare anche la fame più esagerata.

Tante volte ho sentito tessere le lodi di questa gara. Ora so che è tutto vero.
 
Alberzek

3 commenti
  1. Rodi 5 giugno 2012 18:54  

    Ciao Alberzek, a leggere il tuo commento mi è quasi spiaciuto non essere con voi, ma mai dire mai....
    quasi quasi mi prenoto per l'anno prossimo.
    mauro

  2. STEFANO 5 giugno 2012 20:24  

    complimenti a tutte le coppie della Valleintrasca. Purtroppo quest'anno non sono riuscito ad esserci ma l'anno prossimo sarò dei vostri

  3. Anonimo 6 giugno 2012 16:16  

    Dopo aver letto il tuo commento mi sono detto "che bello il prossimo anno la faccio anch'io". Dopo aver visto il percorso e l'altimetria mi sono detto: "un attimo che ci penso".
    Bravo, complimenti, non è una cosa da tutti. Ma non è detto che ci possa ripensare...

    Lorenzo