1

image

Quando abbiamo scoperto l’esistenza di questa “Mezza del Naviglio” per noi è stata una autentica manna dal cielo: qualunque cosa pur di evitare l’ennesimo giro del lago di Varese.

Le aspettative di una gara organizzata “alla buona”, poco partecipata e magari anche un po’ noiosa sono state tutte completamente disattese, rivelandosi invece una delle mezze più belle alle quali abbiamo partecipato.

Complice anche la bella giornata di sole si sono presentati al via, fra competitiva e non, circa un migliaio di atleti, per un percorso piatto e lineare che si è svolto quasi totalmente lungo il naviglio, che io immaginavo inquinato e animato solo da paperelle in plastica mentre in realtà è apparso pulitissimo, fiancheggiato da verdi campi, stupendi parchi attrezzati e con i suoi ponticelli e le sue casette colorate mi è sembrato a tratti una piccola Venice lombarda.

Il primo caldo estivo ha reso la gara un po’ più impegnativa del previsto ma devo dire che abbiamo tagliato il traguardo (ancora una volta affiancati, che bello) davvero soddisfatti ed entusiasti della bella esperienza vissuta. Unica nota stonata della giornata è stato il fatto che Silvio purtroppo non ha potuto godere della gara a causa di un guaio muscolare. Si rifarà sicuramente l’anno prossimo con gli interessi, ne siamo certi.

Insomma: l’ottima organizzazione, la grande partecipazione e la bellezza del percorso hanno fatto di questa mezza un appuntamento al quale sicuramente non rinunceremo facilmente nei prossimi anni.

Lorenzo

1 commenti
  1. president 30 maggio 2012 21:48  

    Ciao ai nostri portacolori. Mi dispiace per Silvio che non ha potuto portare a termine la gara. Vi aspetto il 10 giugno al nostro XXI Grand Prix ad Azzate. Evvia il vostro entusiasmo e la vostra amicizia.