2

12 ore Mammutrail

Pubblicato il 25.5.15

image

Seconda esperienza in una prova in circuito e conferma di quanto possano essere divertenti gare del genere se ben gestite ed organizzate. Un giro di 10,5 chilometri con 600 metri di dislivello positivo composto da due salite e discese decisamente toste ed impegnative, altrettante più corribili ed un paio di tratti di marciapiede attraversando piccole frazioni giusto per rifiatare un attimo. Una bellissima pineta, sentieri puliti e ben marcati, prati verdi e fienili, mucche al pascolo, torrenti, cime innevate e paretone granitiche a fare da contrafforte. Ad ogni tornata tre ristori super forniti più quello in zona partenza arrivo corredato di area tecnica dove ogni corridore prima del via poteva lasciare l'occorrente per eventuali cambi o esigenze particolari, avere assistenza personale o semplicemente riposare. Massima affidabilità anche per la classifica con due rilevamenti elettronici e due spunte manuali ad ogni giro. Noi abbiamo solo dovuto pensare a correre liberi e felici, godendo della natura attorno e cercare di domare più volte un tracciato che da subito si è presentato tanto bello quanto duro. Un bel numero di volontari e grande coinvolgimento di pubblico nella zona partenza arrivo con l'instancabile speaker Giancarlo (Anovazzi) che evidentemente oltre alle gambe ci sa fare anche con il microfono. Poco prima dello scoccare della decima ora ho chiuso il mio sesto giro, gambe e testa erano ben lontane dall'essere esauste, avrei potuto chiudere agevolmente nei tempi il settimo ma avvisaglie di un certo subbuglio gastro intestinale mi hanno fatto optare per la chiusura della mia prova. Saggia decisione perché di li a poco mi si è scatenato l'inferno.....Poco importa, un piccolo contrattempo che non sbiadisce minimamente una giornata radiosa e di grande soddisfazione.

6 giri chiusi in 9 ore e 58 minuti  63 k  3600 +   24esimo assoluto

Alberzek

Facebook

2 commenti
  1. Massimo Colombo 26 maggio 2015 09:46  

    Grande come sempre!

    ... ma dov'eri? Non l'hai scritto.
    Magari l'anno prossimo la faccio anch'io. (Bugia)

  2. Anonimo 26 maggio 2015 19:08  

    Hai ragione scusate. Ero in Valle d'Aosta a Gaby sulla strada verso Gressonay. Guarda che ti prendo in parola tanto più che c'è anche la 6 ore e comunque uno può fermarsi quando vuole ed entrare in ogni caso in classifica. Ed ancora se si scoppia o ci sono problemi si è sempre ad uno sputo dal traguardo.