5

La caratteristica peculiare della Lago Maggiore Half Marathon è di alternare ogni anno la partenza con l’arrivo e quest’anno la sua 6 edizione prevedeva la partenza da Pallanza e l’arrivo a Stresa. Ovviamente secondo la teoria commutativa applicata alla corsa (che mi sono ovviamente inventato) secondo la quale “invertendo partenza ed arrivo i km non cambiano” i 2 percorsi risultano ovviamente identici ma personalmente ho preferito l’edizione precedente che mi è sembrata con pendenze più favorevoli ed un arrivo più scenografico.

Anche quest’anno numeri importanti: 2000 arrivati e 20 valbossini al traguardo, a dimostrazione che questa gara è considerata (a ragione) una delle più amate dell’anno: l’ottima organizzazione e la bellezza dello scenario (se soprattutto capitano belle giornate come domenica) fanno oggettivamente la differenza per chi vuole unire la corsa al passare una bella e piacevole giornata “fuori porta”.

Lorenzo

 

image


5 commenti
  1. STEFANO 11 marzo 2013 10:28  

    Un esercito di Valbossini sul Lago Maggiore. Complimenti a tutti

  2. Paolo Negretto 11 marzo 2013 11:33  

    Grande -Runners Valbossa- competitiva al massimo ieri

  3. "Lo zio" Gabry 11 marzo 2013 12:22  

    Grandissimi Valbossini... purtroppo l'influenza non mi ha consentito di esserci... complimenti a tutti, è bello vedere tante presenze a una mezza maratona!

  4. President 13 marzo 2013 18:44  

    I nostri Valbossini si distinguono sempre per il tempo e per essere sempre numerosi.Complimenti a tutti. A. De Mieri

  5. Anonimo 17 marzo 2013 12:53  

    La mia prima mezza, forse l'ultima? :) Ho apprezzato molto il percorso, grazie al panorama mai noioso e stimolante per la presenza di qualche strappetto. Complimenti a tutti i valbossini!

    ps: Lorenzo, mi sa che causa teorema, hai scambiato partenza e arrivo..... ;)

    by gpz