8

TREBRINZIO

Pubblicato il 25.10.10

by il Pilo

image Classico appuntamento a Brinzio ieri domenica 24 ottobre per la tradizionale TREBRINZIO, gara di duathlon da corrersi da soli o a coppie.
Diciamo subito che le coppie sono state 42 mentre i singoli sono arrivati a quota 34 per un totale di 118 atleti che si sono dati battaglia nei boschi e sui prati che d’inverno ospitano la famosa pista di fondo di Brinzio.
Alle ore 9.30 parte la frazione in MTB con i più forti la davanti e noi tapascioni a chiudere le fila.
Per me è la prima volta e decido, come si dice dalle nostre parti, di stare “schiscio”. Fa ancora paura il maledetto “colpo della strega” avuto dell’anno scorso proprio il venerdì prima della gara.
Termino la parte con la bici al 69° posto su 92 arrivati. Sono soddisfatto anche perché mi attendono ancora 9 Km di corsa a piedi.
Il cambio “d’abito” è un po’ una sorpresa (mai fatto) e le ipotesi del pre gara vanno a farsi benedire, inoltre un forte dolore ad un tibiale mi invita a prendere la cosa con calma.
Il 3mea finisce di mettersi le scarpe quando arrivo io.
Cambiato! Parto tranquillo ma il tibiale mi fa un male cane, arrivo alla prima salita e mi arrendo, decido di tornare indietro. Cammino un 300m e sento che il crampo maledetto si sta sciogliendo, in altro “singolo” mi incita a non mollare, allora mi dico “Pilo non fare la mer…accia” riparti altrimenti il 3mea te la mena fino all’anno prossimo.
Il primo giro è però uno strazio, con una velocità media da terza o quarta età.
Sul finire del primo passaggio mi passa di buon passo l’amico Bellini al quale confesso l’intenzione di ritirarmi (è un chiodo fisso), poi però ripenso al libro di Trabucchi che sto leggendo ed al concetto di resilienza. Quasi magicamente la pesantezza delle gambe migliora enormemente e riprendo a correre quasi da buon Cristiano. Di ritirarmi non se parla più, anzi passo 5-6 atleti evidentemente molto più in difficoltà del sottoscritto e concludo con soddisfazione la mia fatica, e che fatica.

DA RIFARE

classifiche

filmati

8 commenti
  1. Anonimo 25 ottobre 2010 18:40  

    Grande Pilo vincere le battaglie con la propria mente è sempre una delle soddisfazioni più grandi indipendentemente dalla classifica.
    Magari l'anno prossimo vengo anche io. Ciao.
    Alberzek

  2. STEFANO 25 ottobre 2010 21:00  

    Visto che hai fatto bene a tenere duro! La resilienza nei momenti + difficili è sempre utile. Ste

  3. Matteo 25 ottobre 2010 22:22  

    Grazie a tutti voi per la vostra presenza!
    Matteo

  4. Anonimo 26 ottobre 2010 08:45  

    Peppo mi spiace che tu abbia solo sfiorato il podio. Un cavallo di razza come Andrea B. merita di meglio .. in fondo ci avete dato solo 6 minuti!!!! Grande Galba!!!!
    dual

  5. tillo 26 ottobre 2010 13:34  

    al Brinzio anche se "rotto" non posso mancare mi diverto troppo.
    Complimenti allo Sci Nordico è stata una bella mattinata e il percorso ottimo (lo userò come allenamento invernale per le ciaspole).
    Mi sono messo in un punto difficile a guardare le MTB e mi sono spaventato questi sono veramente pazzi.
    Ci vediamo tra poco con gli sci

  6. 3mea 26 ottobre 2010 18:33  

    Anche questa edizione è stata in generale un successo!!
    Complimenti ai duatleti ma anche gli staffettisti, e di MTB e di corsa,il circuito è tosto!!!
    ciao alla prossima

  7. Anonimo 29 ottobre 2010 20:34  

    Rampi mi meraviglio che dopo la figuraccia fatta trovi anche il coraggio di parlare! Un grazie ad Andrea e complimenti all ' Alexia e al piccolo Matteo per essere arrivati primi nelle loro rispettive categorie !Ma di questo pare che non interessi a nessuno ! Peppo

  8. Anonimo 1 novembre 2010 09:02  

    Nella foga di rispondere al dottor Rampi mi sono dimenticato di fare i complimenti a tutti i partecipanti della valbossa ! Alla prossima .peppo