4

MISSIONE KENYA

Pubblicato il 26.3.09

Rampi Marco Il nostro atleta Marco Rampi, nell’ultima decade di gennaio si è recato in Africa per una missione umanitaria. Ci ha comunicato la sua esperienza via e-mail, partecipandoci la triste realtà dei bambini di quel paese.

Non dimentichiamo che i bambini di oggi sono gli adulti di domani e perciò rappresentano il futuro dell’umanità. Eppure 600 milioni di bambini vivono in condizione di assoluta povertà. Ogni anno 12 milioni di bambini muoiono per malattie di facile prevenzione. 250 milioni di bambini lavorano in condizioni di pericolo e sfruttamento.

Grazie all’iniziativa dell’associazione della Val Bossa, abbiamo devoluto l’incasso della gara del 15/2/09 “Gara degli Innamorati” e le offerte spontanee dei nostri atleti alla causa di quei bambini meno fortunati dei nostri.

Abbiamo realizzato la somma di Euro 350,00 che sono stati consegnati all’amico Marco che ne farà buon uso.

Abbiamo invitato Marco in sede, un venerdì dopo le vacanze di Pasqua, per raccontarci personalmente la sua esperienza anche attraverso documentari.

Un grazie di cuore a tutti voi.

A. De Mieri

4 commenti
  1. Anonimo 27 marzo 2009 10:39  

    Sarebbe bello organizzare una serata (forse ne avete già parlato) nella quale Marco ci racconta di persona la sua gratificante esperienza e con l'occasione potremmo raccogliere altre offerte per aiutare questi bambini. Propongo il prossimo venerdì sera 3 aprile in sede.
    Cosa ne pensate? Marco a te andrebbe bene?

  2. Rita 27 marzo 2009 10:41  

    Scusate ho fatto un errore e non mi sono firmata nel commento precedente, sono Rita

  3. lella 27 marzo 2009 13:36  

    ciao,
    il 4 aprile Martino Ghielmi (atleta dell'atletica verbano) sta vivendo la "stessa" esperienza, è di ritorno questa settimana e il giorno 4 aprile ha organizzato una serata a varese dove in compagnia degli Hope Raisers (sono 4 giovani musicisti di Korogocho, una delle centinaia di baraccopoli di Nairobi) che dal 2005 usano la loro musica per rispondere alle sfide con cui devono confrontarsi ogni giorno gli abitanti degli slum.
    Le loro canzoni trattano di questioni sociali come la disoccupazione giovanile, l'abuso di alcol e droghe e delle ingiuste relazioni internazionali che non favoriscono il sud del mondo.
    sul nostro sito è pubblicato il volantino... se qualcuno fosse interessato sarebbe carino confrontare le due esperienze...
    lella

  4. Marco 29 marzo 2009 18:21  

    Ci sono! Si diceva di organizzarlo per dopo Pasqua ...
    Complimenti a tutti i Runners Valbossa per le imprese della domenica sportiva ... e per il sostegno al progetto benefico!
    Marco