9

PIEDE D'ORO

Pubblicato il 4.12.08

Presentato il calendario del Piede d'Oro per la stagione 2009

calendario_2009

9 commenti
  1. Anonimo 5 dicembre 2008 17:10  

    Il Piede d'Oro.
    Il buona vecchio, caro Piede d'Oro è pronto per una nuova ennesima edizione.
    Quella del 2009 che annata sarà?
    La 25a? La 27?
    Boooh...ricordo l'entusiasmo (personale e generale) dei primi anni quando anche sotto la spinta delle vittorie degli atleti italiano (Cova, Mei, Panetta, Bordin, ecc.,ecc.,) il movimento podistico era in splendida ascesa.
    Il varesotto, da sempre terra fertile per quanto riguarda gli sport in genere ne ha sfornati alcuni di ottimo e moltissimi di buon livello.
    La domenica arrivare dai i primi 10/15 era un'impresa veramente ardua e, constestualmente all'alta competitività nella gara, i premi erano di conseguenza di valore importante.
    Un'altra buona abitudine di quei tempi era quella di consegnare con la tassa di iscrizione generalmente una medaglia ricordo appositamente coniata.
    Ogni tanto mi riguardo le 2 o 3 scatole di scarpe zeppe di questi souvenir: mentirei se dicessi di ricordare di ognuna la gara relativa ma se mi mettessi d'impegno protrei anche riuscire a sentire qualche sensazione che è rimasta intrisa nel metallo del quale sono fatte.
    Pian piano l'entusiasmo iniziale è andato via via scemando; alle gare del PdO si vedono sempre gli stessi brutti musi del secolo scorso (c'è compreso il sottoscritto)sempre più ingobbiti, pesanti, pelati, dove oramai l'andro e menopausa sta facendo proseliti a josa!
    I giovani preferiscono giocare alla Play Station o farsi le canne perche manco più corrono dietro alle gonnelle 'ste cannette di vetro!
    Di tutti le 35/36 corse, sono ben poche quelle che hanno ragione di esitere ancora, per fascino, per storicità o per quel cifolo che volete (Voltorre, Vararo...bè se non ci metto Azzate mi castrano..e non solo chimicamente!!) ma altre, tipo tanto per non far nomi, Brenta, ma che senso hanno??
    Con tutto il rispetto per chi organizza e si fà il paiolo ovviamente!
    Forse il sistema andrebbe svecchiato in tutti i sensi, nel direttivo penso ci sia gente che è lì dai tempi di Pipino il Breve.
    Bene, la polemica è aperta, qualcuno mi gambizzerà di sicuro ma tanto oramai sono innocuo a livello podistico quindi non ne vale la pena.
    ..e poi Voltaire diceva: non condivido in alcun modo quello che dici ma sono pronto a combattere affinchè tu possa esprimerlo!
    Buona corsa a tucc!

  2. Il Poggio 5 dicembre 2008 22:29  

    Ciao, si può discutere ma solo se ti firmi.

  3. fff 5 dicembre 2008 23:14  

    caspiterina!!
    ma giuro che ci avevo messo il mio fff!!!
    giurin giuretta!

  4. max.c. 5 dicembre 2008 23:33  

    Posso anche accettare lo sfogo di chi non prova più emozione nel correre insieme a centinaia di persone che condividono una spledida passione, ma penso che sia decisamente una visione personale e alquanto limitata.
    Dipende da come uno si pone davanti allo sforzo della domenica. Se l'importante è il risultato, la medaglia o il premio in natura, allora è meglio cancellare il Piede d'oro.
    Fortunatamente le centinaia di podisti che come me considerano la gara come uno stimolo a migliorarsi confrontandosi con altri amici, la pensano diversamente.
    Io, addirittura proporrei l'abolizione dei premi che vanno sempre alle stesse persone, ma premierei maggiormente chi si impegna costantemente anche se manca di talento.
    Spero proprio che gli organizzatori del PdO continuino sempre con maggior impegno per permettere a tutti noi di ammirare le bellezze del nostro territorio.
    Io come molti altri, mentre corriamo, riusciamo ad godere anche delle bellezze della natura che ci circonda perchè non pensiamo solo alla gara.

    Lunga vita al Piede d'oro.

  5. fff 6 dicembre 2008 01:13  

    ok giusto e corretto il tuo pensiero ma a quel punto tanto vale correre nelle IVV dove vige veramente la non-competività,
    Ognuno scalpita al passo che ritiente, parte ed arriva quando vuole e poi fatte 4 chiacchere se ne và casa.
    Il Piede d'Oro è nato scimmiottando la Gamba d'Oro del Novarese che da anni premia, quando và bene, primi 3 arrivati con coppette di pessima qualità.
    a questa stregua, se neppure il riconoscimento, a ricordo della manifestazione viene da te considerato, tanto vale andar per campi da solo o con qualche amico.
    In qualsasi caso la competizione anche se la si vuole evitare, salta fuori anche sotto mentite spoglie: se non è incarnata in un avversario concreto te la crei con il cronometro.
    allora eliminiamo pure quello.
    Che il Piede d'Oro viva cent'anni ancora, perchè sono convito che serva ad aggregare gente e a divulgare (un po'meno di un tempo) uno sport tra i più sani e completi ma così com'è attualmente strutturato mi pare che lentamente si stia accasciando su se stesso.
    Cordiali saluti a tutti

  6. Il Poggio 6 dicembre 2008 19:35  

    Io penso che non sia assolutamente paragonabile una IVV a una gara del piede d'oro. La IVV non si può neppure chiamare gara. Il piede d'oro rimane per molte persone che hanno poco tempo per via dei vari impegni in famiglia un'ottima soluzione per partecipare a delle gare che portano via poco tempo e spesso verso le 11 si ha la possibilità di essere già a casa. E' poi un buon circuito per chi si affaccia al podismo, nascono delle competizioni personali con altri atleti o amici che sono sempre avvincenti per chi le vive. Di certo negli ultimi anni è più complicato organizzare le gare a causa di problemi svariati che solo chi organizza può capire. Certo non tutte le gare sono stupende e ben organizzate ma penso che anche in competizioni più importanti come mezze maratone a volte ci sono problemi e si corre in ambienti per niente belli. Io mi auguro che nel bene o nel male ci sia sempre chi organizza gare di ogni tipo nel Varesotto e che il piede d'oro sia sempre alla portata di tutti quelli che desiderano parteciparvi. Poi a chi non piacciono non resta altro che migrare in altre province e se invece il problema è il livello qualitativo vincerà chi è un pò meno forte a livello assoluto me proverà sicuramente una grande soddisfazione personale indipendentemente dal premio o dalla medaglia.
    Buona corsa. Il Poggio

  7. kiaretta 6 dicembre 2008 21:56  

    mi sento di dover esprimere un parere concorde a quello di fff... in primo luogo per il fatto della cmpetizione, la gara la si fa per quello, per vedere posti va bene una volta ma dopo trenta edizioni! poi sicuramente il fatto di ritrovarsi non guasta...
    in secondo luogo i giovani sono veramente pochi ma non credo che il problema sia solo del piede d'oro è che l'atletica dovrebbe essere fatta già nelle scuole è da lì che vengono cresciuti i piccoli talenti...e poi ci sarebbe da dire altro ad esempio sulla mentalità fossilizzata del tipo "solo piede d'oro" e purtroppo la nostra società si basa su questa. Di mio in tre anni ne avrò corse cinque!!

  8. kiaretta 6 dicembre 2008 22:01  

    Per quanto riguarda la qualità è sicuramente più bassa che nel milanese o nel pavese ma anche perchè quelli che vanno forte non rischiano ogni volta di rompersi una gamba!!! bè lo sapevate che la pensavo così... ho paura dei commenti!

  9. angelo 6 dicembre 2008 22:17  

    ciao fff dai non buttiamoci troppo giu', nonostante le tante stagioni che faccio il pdo non sono ne ingobbito appesantito o pelato sicuramente ingrigito e + scarso. Il pdo è vecchio ? forse comunque c'è sempre ed è un riferimento x tutti noi che corriamo, guarda gli altri circuiti oggi si domani ......quindi grazie a tutti gli organizzatori e al consiglio del pdo. Coi giovani sei stato cattivo sei sicuro che noi eravamo migliori? poi penso siano + numerosi oggi di allora.
    ps non dimenticare "Totò" quando citi i grandi
    dasvidanja